AUMENTARE FOLLOWER INSTAGRAM: COME OTTENERE UN PROFILO DI SUCCESSO

In questo post scoprirai le tecniche più avanzate per aumentare i tuoi followers su Instagram. Ti rivelerò 10 tecniche che ho utilizzato per raggiungere 10000 followers in soli 56 giorni sul mio account @GABRIELEMAURO.IT 




Immagino che tu abbia già sentito parlare delle ottime probabilità di guadagno che Instagram può offrire.

Instagram infatti è diventato negli ultimi anni un social fondamentale per sviluppare il proprio personal branding e riuscire a guadagnarci anche grosse cifre.

Per guadagnare da Instagram però, la prima cosa fondamentale da fare è aumentare il numero dei propri follower.

Ma come fare?


Puoi scegliere la strada piu' semplice ovvero quella di installare un BOT sul tuo profilo, per maggiori info clicca QUI
Mettiti comodo perché in questo articolo ti spiegherò tutto nel dettaglio.

1 – Aumentare i follower Instagram integrando Facebook alla tua strategia

Questo è sicuramente il metodo più scontato che tu abbia mai sentito ma è un ottimo trucchetto per avere più seguaci su Instagram.
Devi sapere infatti che più del 20% degli utenti di Instagram è anche su Facebook.
Quando connetti i due account assieme, i tuoi amici Facebook riceveranno immediatamente una notifica e molto probabilmente inizieranno a seguirti.
Condividere le foto di Instagram anche sul tuo profilo di Facebook inoltre aumenterà le possibilità che le tue foto siano viste dai tuoi amici e condivise (ricordati di mettere sempre la privacy delle foto come pubblica).
La condivisione è un’arma davvero potente: se le tue foto raggiungeranno un numero maggiore di persone avrai anche più possibilità di ottenere un maggior numero di follower su Instagram.

2 – Utilizzare il copywriting per aumentare la tua visibilità su Instagram

Immagina una persona che visita per la prima volta il tuo profilo Instagram. Una delle primissime cose che si chiederà è “perché dovrei seguire questo profilo?”.
Già. Perché dovrebbero seguirti?
Ecco perché è importante dire subito chi sei e che cosa fai.
Per aumentare le probabilità che questa persona ti segua, inoltre, devi riuscire a comunicare qualcosa di davvero distintivo.
Cerca quindi di essere attraente, sii creativo e trasmetti immediatamente chi sei, cosa ti distingue, proprio come ho fatto io nel mio profilo Instagram @GABRIELEMAURO.IT
Ci sono 3 elementi che caratterizzano la tua bio di Instagram:
  • La foto del profilo
  • Il testo della bio
  • Il link
La foto del profilo è quella di maggiore impatto. Cerca di utilizzare una foto convincente, in tema con il tuo account Instagram, come un logo della tua azienda o una tua foto in primo piano.
Nel testo della bio potrai scrivere qualcosa su di te. Evita però i blocchi di testo. Prediligi un elenco puntato dove inserire solo delle parole chiave, proprio come ho fatto io.
Infine il link. Aggiungi sempre anche un link all’interno della biografia, ad esempio quello della tua pagina Facebook o del tuo sito web.

3 – Have a distinct visual presence. Ma cosa significa?

Quando si parla di blogging, ciò che viene detto sempre è che Content is king.
Ma cosa vuol dire? Vuol dire che i contenuti del tuo blog devono essere di grande valore per riuscire a emergere da centinaia di altri contenuti simili.
Questo vale anche per Instagram.
Se hai foto brutte, che non raccontano niente o che sono uguali a milioni di altre, non otterrai molti nuovi follower. Ricordati sempre che devi dare un motivo reale per far sì che le persone seguano il tuo profilo.
Oltre a presentare delle foto qualitativamente molto belle, quindi, il vero segreto per ottenere migliaia di follower è sapersi distinguere.
Stupisci sempre i tuoi follower distinguendoti dal resto della massa e creando il tuo stile unico!
Ovviamente i soli contenuti, anche se le tue foto sono davvero molto belle, non sono sufficienti per ottenere un account di successo.
Quello di cui hai bisogno è anche una solida strategia, come quella che ti spieghierò su ENGAGEMENTX
Ma quali sono le foto più performanti su Instagram? Ti lascio alcuni dei risultati di uno studio condotto da alcuni visual designer:
  • Le immagini più luminose generano il 24% di like in più rispetto alle immagini scure
  • Le immagini che hanno il blu come colore dominante ottengono il 24% di like in più rispetto alle immagini dove predomina il rosso
  • Le immagini con una bassa saturazione generano il 18% di like in più rispetto a quelle con i colori più accessi
  • Le immagini che hanno un singolo colore dominante ottengono l 17% di like in più rispetto a quelle che hanno diversi colori dominanti 


4 – Alcune strategie per scrivere una didascalia strutturata e di impatto

Per rendere la tua foto ancora più interessante e capace di attirare l’attenzione, quello di cui hai bisogno è di una caption, ossia una didascalia, di impatto.
Ma come riuscirci?
Un consiglio valido per tutti è quello di rendere la tua caption più lineare e “pulita possibile”.
Evita quindi di inserire troppi hashtag (e cerca di inserirli solo alla fine) e prediligi elenchi puntati a blocchi di testo.
Per aumentare l’engagement delle tue foto, puoi chiedere ai tuoi followers di lasciare un commento con la loro opinione o esperienza, o ancora di taggare un amico tra i commenti: in questo modo la tua foto raggiungerà ancora più persone.
Ricordati anche di aggiungere una CTA, ossia una Call to Action. Questa chiamata all’azione serve per invitare i tuoi follower a compiere una precisa azione.
Un esempio può essere quello di visitare il link che hai inserito nella tua bio.

5 – Una tecnica sconosciuta ai più per aumentare i follower con gli hashtag

Un metodo super efficace per ottenere una valanga di nuovi followers è far sì che le nostre foto finiscano nella Popular Page.
Ma come fare perché questo avvenga? Semplice: attraverso un incisivo e idoneo uso degli hashtag.
Lascia che ti spieghi meglio.
Per ogni hashtag che cercherai su Instagram esiste una pagina, divisa a sua volta in 2 sezioni: i post più popolari, ossia 9 foto in evidenza, e i post più recenti, quindi tutte le foto pubblicate con quell’hashtag ma in ordine cronologico.
Entrare nella Popular Page ha un duplice vantaggio. Da una parte riuscirai a ottenere molta più visibilità con il tuo post, dall’altra l’algoritmo di Instagram capirà che il contenuto che hai postato è un contenuto di qualità.
Il nostro scopo sarà quindi – ovviamente – quello di finire tra i 9 top post del più alto numero possibile di hashtag. E qui entra in gioco appunto la scelta dei giusti hashtag.
Come scegliere gli hashtag per riuscire a entrare nei top post?
Una risposta che può sorgere spontanea è quella di utilizzare gli hashtag più comuni. Usando però gli hashtag più utilizzati, come ad esempio #love, #instagood o #photooftheday, ti ritroverai poi a dover competere con migliaia e migliaia di foto per raggiungere la top nine dei popular.
Questo si traduce in una bassissima possibilità di raggiungere la Popular Page per quegli hashtag, a meno che il tuo profilo non conti milioni e milioni di follower. Ma in questo caso probabilmente non staresti leggendo questo articolo, giusto? HAHAHA
Scherzi a parte, come fare allora per acquisire visibilità tramite gli hashtag?
Tieniti forte perché sto per rivelarti una strategia praticamente sconosciuta alla maggior parte del popolo di Instagram.
Quasi nessuno infatti sa che gli hashtag possono venire suddivisi in 3 gruppi distinti: gli hashtag grandi, quelli medi e quelli piccoli.
Questa categorizzazione è molto importante per far crescere i tuoi follower di Instagram e tra un momento scoprirai anche perché.
Come sicuramente saprai, per ogni singola foto Instagram ti permette di inserire un massimo di 30 hashtag. Il segreto per scegliere quelli giusti è quello di secegliere 10 hashtag piccoli, 10 medi e 10 grandi.
Ma qual è la differenza tra questi 3 gruppi di hashtag?
È molto semplice:
  • Gli hashtag piccoli sono quelli che hanno un volume compreso tra gli 0 e i 999.000 post
  • Gli hashtag medi hanno un volume compreso tra 1 e 5 milioni di post
  • Gli hashtag grandi sono invece quelli dai 5 milioni di post in su
La scelta degli hashtag dipende principalmente dal numero dei tuoi follower. C’è una formula che ti consiglio sempre di tenere a mente per scegliere sempre i giusti hashtag:
Volume hashtag = [Numero di follower X 100]
Mi spiego meglio.
Diciamo che gestisci un profilo che ha 1.000 follower.
Applicando la formula che ti ho appena detto otterrai (1.000 x 100) = 100.000. Questo significa che il volume degli hashtag piccoli che dovrai scegliere dovranno avere un volume di circa 100 mila post.
In questo modo avrai probabilità maggiori che la tua foto si piazzi nei post popolari, aumentando esponenzialmente la tua visibilità e di conseguenza i like, le interazioni e i follower.
Per scegliere in modo efficace i giusti hashtag da utilizzare, il mio consiglio è di dare un’occhiata agli hashtag dei profili più simili al tuo o dei tuoi competitor per avere qualche spunto riguardo ai tag da utilizzare.
Cerca inoltre di optare sempre per singoli concetti (ad es: #sole o #vacanze) invece di scrivere delle intere frasi (es. #noncifermanessuno).
Un ultimo consiglio riguardo agli hashtag di Instagram: in che lingua scriverli?
La risposta è piuttosto semplice: se il target di persone alle quali ti rivolgi è italiano, opta per hashtag in italiano. Se ti rivolgi invece a un pubblico più vasto utilizza pure gli hashtag in inglese.

6 – Come influiscono nella tua crescita i like e i commenti

D’ora in poi, se ti dico “aumentare follower Instagram” devono subito rimbombarti in testa due parole: like e commenti! Se vuoi far crescere il numero di persone che ti seguono devi infatti iniziare ad interagire con gli altri utenti.
Sappi che molti utenti di Instagram preferiscono i commenti ai like. Quindi, se ti prenderai il tempo per lasciare commenti sui profili di altre persone, queste saranno piuttosto motivate a visualizzare il tuo profilo e a seguirti.
Mi raccomando però di non scrivere commenti standard e banali, come “bella foto!” o “nice pic!”. Mostra il tuo lato umano e offri un commento sincero e genuino. Questo sarà un ottimo invito a visitare il tuo profilo.
Un altro consiglio è quello di passare un po’ di tempo a mettere like sulle foto di altri utenti, in modo da garantirti ulteriori follower. Statisticamente, ogni 100 likes che lasci su foto di utenti che non segui e non ti seguono, dovresti ottenere in risposta circa 20 like e 6 nuovi seguaci. Tieni conto che a mettere 100 like non ci vuole molto tempo.
Ti suggerisco di seguire e commentare gli account che troverai sotto l’hashtag “#firstpost”. Cercando #firstpost su instagram troverai migliaia di persone che stanno postando la loro prima foto sul social network. Queste persone si sono appena iscritte, non hanno followers e saranno più disposte a seguirti.
È inutile che continui a commentare e seguire gli account con milioni di fan, like e commenti: non ricambieranno mai il tuo follow
Se vuoi ottimizzare il tuo tempo, inoltre, puoi rendere automatico il processo di inserimento dei commenti e di like alle altre foto. Ne parlerò dettagliatamente su ENGAGEMENTX

7 – Scegli il giusto tempo per postare le tue foto

Ma quando è il momento giusto per postare su Instagram?
Molti studi hanno dimostrato che il momento migliore per postare le foto è tra le 14 e le 17 del pomeriggio. Probabilmente sono le tante persone annoiate dalla vita di ufficio che scrollano la home di Instagram durante una pausa.
Bisogna quindi postare sempre tra le 14 e le 17? Non esattamente.
Non esiste in realtà un orario perfetto per ogni profilo Instagram. L’orario migliore infatti dovrai sceglierlo in base al tipo di strategia che stai utilizzando.
Per scoprire quale sia il tuo orario migliore, fai dei test e controlla in quali giorni e in quale orario ricevi un maggior numero di numero di engagement sul tuo profilo (nuovi followers, like e commenti).
In questo modo saprai sempre quale sia il momento migliore per postare nuovi contenuti.
Se hai un profilo aziendale, scoprire questi dati sarà semplice grazie alle statistiche presenti nel tuo account (Insight). 

8 – Il tuo lato umano sarà fondamentale per la tua crescita

Da ricerche  svolte su più di 1000 foto è emerso che le immagini riguardanti il proprio lifestyle (se stessi, macchine, case, lusso) e la propria vita sono quelle che generano più commenti e like.
Ti sconsiglio quindi di limitarti a pubblicare foto prese dal web riguardanti paesaggi, gattini, piccoli animaletti e immagini divertenti.
Prediligi foto del tuo quotidiano, dei tuoi viaggi, dei dietro-le-quinte del tuo lavoro. In questo modo riuscirai a entrare in maggiore empatia con il tuo pubblico che non ti vedrà come un personaggio lontano e inarrivabile, ma piuttosto come un amico con il quale condividere esperienze ed emozioni.

9 – Usa la tecnica del follow/unfollow nel modo giusto

Nonostante molti sconsiglino questa tecnica, è ormai un dato di fatto: il follow/unfollow performa ancora alla grande.
Ma in cosa consiste?
Niente di più semplice. Questa tecnica consiste nel seguire (follow) un determinato numero di account e smettere di seguirli (unfollow) se questi non ricambiano il nostro like alla loro pagina.
Non è difficile capire perché questa tecnica sia così efficace. Nel mondo di Instagram ricambiare il follow è quasi un segno di gratitudine per il follow appena ricevuto.
Seguendo un elevato numero di profili, quindi, è quasi matematicamente certo che otterrai moltissimi followback.
Per avere maggiori possibilità di essere seguito è anche importante che tu non segua profili a caso ma persone a loro volta potenzialmente interessate al tuo profilo.
Ma come trovare il giusto target?
Il migliore consiglio che potrei darti è quello di trovare altri profili simili al tuo e seguire i follower di quel profilo. In questo modo puoi essere certo che le persone che seguirai sono interessate all’argomento che proponi.
Occhio però a non esagerare con i follow/unfollow durante l’arco della giornata o Instagram potrebbe penalizzarti. L’ideale sarebbe non superare mai le 500/1.000 operazioni ogni giorno.
Questa tecnica di follow/unfollow, inoltre, può venire totalmente automatizzata: per questo nasce ENGAGEMENTX

10 – Da soli è impossibile crescere

Se si chiamano social network un motivo c’è: dovrai essere social!
Trova altri account simili al tuo, magari con lo stesso numero di follower e interagisci spesso con loro. Un esempio: se vuoi diventare fashion blogger, cerca altre fashion blogger e interagisci con loro.
Commentando le foto dei profili che condividono la tua stessa nicchia, inoltre, potrai raggiungere altre persone interessate all’argomento che proponi e saranno più invogliate a seguirti.
PER CONCLUDERE:
Partecipa alle Discussioni, ISCRIVITI ai gruppi di COMMENT e LIKE Bombing.
In questo modo avrai più possibilità sia di ottenere nuovi Follower sia di stringere nuovi contatti e collaborazioni con altri Instagrammer.

You Might Also Like

0 Comments